DIRITTO DI CRONACA E DIFFAMAZIONE, INFORMAZIONE E PRIVACY

20.11.2011

Incontro di formazione organizzato dall'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Venerdi' 25 novembre 2011 a Belluno, nella Sala Affreschi di Palazzo Piloni, dalle 9 alle 13

Toccherà la città di Belluno l'attività di formazione e aggiornamento decentrata promossa dall'Ordine dei giornalisti del Veneto e dalla Scuola di giornalismo "Dino Buzzati", rivolta a tutti i giornalisti iscritti all'Albo regionale dei giornalisti del Veneto. L'appuntamento, fissato per venerdì prossimo, 25 novembre 2011, sarà ospitato nella Sala Affreschi di Palazzo Piloni, dalle 9 alle 13. Dopo i saluti del presidente dell'Ordine dei giornalisti del Veneto, Gianluca Amadori e del presidente di Assostampa Belluno, don Lorenzo Sperti, la mattinata sarà suddivisa in due parti: la prima dedicata al tema della diffamazione a mezzo stampa e dei reati "tipici" del giornalista, la seconda incentrata sulla normativa in materia di privacy. Organizzata con la collaborazione di Assostampa Belluno, la mattinata si concluderà con un dibattito moderato dal direttore della Scuola Buzzati, Orazio Carrubba.

Di seguito i temi e i relatori dell'incontro.

Prima parte: DIRITTO DI CRONACA E DIFAMAZIONE

Relatori: dott. Sergio Trentanovi, presidente del Tribunale di Belluno, dott. Domenico Labozzetta, procuratore di Belluno, avvocato Paolo Zaglio, rappresentante Ordine degli Avvocati di Belluno

Libertà di opinione, la libertà di stampa sancita dall’art. 21 della Costituzione. Diritto di cronaca e di critica (e i relativi limiti). Rispetto della dignità della persona. I reati tipici del giornalista. Diffamazione a mezzo stampa: verifica delle notizie, verità sostanziale dei fatti, continenza e pertinenza. Responsabilità del giornalista e del direttore. Il segreto professionale. L’obbligo della rettifica. La stampa clandestina. Casi concreti, la giurisprudenza Il processo penale. Come funziona. Le parti del processo. I diritti della difesa. Presunzione innocenza. Segreto istruttorio, gli atti coperti da segreto. Pubblicazione arbitraria. Sanzioni e pene. Come vengono quantificati i danni provocati dalla diffamazione a mezzo stampa. Cosa s’intende per danni morali, materiali e d’immagine. Chi viene chiamato a rispondere dei danni. I risarcimenti milionari.

Seconda parte : INFORMAZIONE E PRIVACY

Relatore: avv. Giorgio Battaglini, consulente Ordine dei giornalisti

Il Codice deontologico della professione giornalistica allegato al Codice della Privacy. Essenzialità dell'informazione. Rispetto della dignità della persona. Tutela dei minori. I dati sensibili (salute, vita sessuale, origine razziale, etnica, opinioni politiche e convinzioni religiose). Diritto all'immagine. Diritto all'oblio. Rapporto tra informazione e la tutela dei dati personali. Libertà d’informazione e rispetto dei diritti fondamentali del cittadino. Giurisprudenza e casi concreti.

Scarica qui le slides presentate dall'avv. Giorgio Battaglini .

Ingresso libero. Verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

 

Approfondimenti:

Condividi su Facebook






08:01 14.12.2019 Garante Privacy Informativa protezione dati

Privacy bot on Telegram

menu